Data:

23 Jan 2023

Autore:

PREO AG

Gestione della licenza


Come le aziende possono trarre vantaggio dalle licenze Microsoft usate dopo la scadenza del supporto

Che si tratti di piccole e medie imprese, grandi aziende o pubbliche amministrazioni, i prodotti Microsoft sono utilizzati quasi ovunque. I sistemi operativi, come Windows Server Standard o Datacenter, Exchange o SQL Server, nonché i software applicativi, come i popolari programmi Office, convincono per la notorietà tra gli utenti, l'elevata funzionalità, la stabilità e la sicurezza. Il dinamismo nel campo dello sviluppo software è elevato. Ciò significa che, in particolare per Windows Server e MS Office, una nuova versione viene rilasciata in media ogni 3 anni. La nuova licenza associata viene quindi regolarmente pubblicizzata dal produttore con molta pressione. Pressione che aumenta automaticamente con la scadenza del supporto per i licenziatari di grandi dimensioni.

In questo articolo del blog scoprirai quali sono le domande che dovrebbero porsi i responsabili IT nelle varie situazioni e come sfruttare al meglio il periodo prima della rispettiva scadenza del supporto per una gestione efficiente delle licenze.


Supporto generale o supporto esteso

Le linee guida del ciclo di vita di Microsoft forniscono specifiche concrete e quindi pianificabili per il supporto del rispettivo prodotto. La maggior parte dei prodotti, ad esempio Windows Server, Exchange Server o MS Office, sono supportati fino a una data predefinita. Durante questo periodo, Microsoft offre in genere 10 anni di supporto: nei primi 5 anni il supporto generale, il cosiddetto supporto mainstream, e per i successivi 5 anni offre il supporto esteso.
 

Il supporto mainstream per il livello Service Pack include:

  • assistenza gratuita e a pagamento in caso di necessità di supporto

  • supporto con aggiornamenti di sicurezza

  • (facoltativo) richiesta di aggiornamenti non relativi alla sicurezza

Il supporto esteso per il livello Service Pack include:

  • supporto a pagamento (a seconda del prodotto potrebbe essere disponibile un supporto gratuito)
  • supporto gratuito con aggiornamenti di sicurezza

Per un supporto completo (inclusi gli aggiornamenti di sicurezza e DST), è sempre necessario installare il service pack aggiornato e con correzioni di bug. Per singoli prodotti può inoltre essere necessario stipulare un contratto di manutenzione. Per ulteriori dettagli sul supporto dei singoli prodotti, consulta in qualsiasi momento le linee guida del ciclo di vita Microsoft aggiornate.

Suggerimento PREO: per tutte le licenze software usate, si acquistano in ogni caso tutti i diritti esistenti su aggiornamenti, patch di sicurezza e service pack. Che si tratti di sistemi operativi, server o software applicativo, gli esperti di licenze PREO saranno lieti di consigliarti personalmente e di presentarti un'offerta non vincolante.






Windows Server, Exchange Server o Office: quando termina il supporto esteso?

La maggior parte delle aziende o delle amministrazioni beneficia anche del  supporto esteso, che di solito estende il supporto generale per aggiornamenti, patch di sicurezza e service pack per 5 anni per via dei contratti multilicenza acquistati. Le rispettive scadenze per la fine del supporto valgono non solo per una nuova licenza, ma anche per la rispettiva versione come software usato. Di seguito abbiamo riassunto in modo chiaro le date di scadenza più importanti per Windows Server, Exchange Server e Office, poiché la fine del supporto per le versioni di Windows Server 2012 e Office 2013 è prevista per il 2023.

Fino ad allora, sarà disponibile il supporto esteso per i prodotti Microsoft più diffusi:

null


Domande importanti a cui rispondere prima della scadenza del supporto per Windows Server, Exchange Server o Office

Già nel 2023, con la fine del supporto esteso per prodotti molto diffusi come Office 2013, Windows Server Standard 2012 o Datacenter 2012/2012 R2, ci si chiede quale sia la prossima licenza da ottenere. Per prendere la decisione migliore per l'azienda, è utile rispondere nel modo più concreto possibile alle seguenti domande:

  • Quali e quante licenze devono essere rinnovate e fino a quando?

  • L'aggiornamento alla versione più recente consigliata dall'azienda produttrice è necessario anche in tutte le aree interessate e nelle rispettive postazioni di lavoro?

  • Anche altre licenze dell'ecosistema software esistente devono essere convertite a una versione più recente per motivi di compatibilità?

  • Dove sono sufficienti gli aggiornamenti a una versione successiva il cui supporto esteso ha ancora una finestra temporale sufficientemente ampia di circa 3-4 anni, ad esempio da Windows Server Datacenter 2012 a 2016, e quali sono le conseguenze per le risorse software associate?

  • Quali e quanti di questi possono essere sostituiti con l'acquisto di licenze software usate senza perdita di applicazioni?
  • Qual è il potenziale di risparmio rispetto alla licenza più recente?

  • In quali settori è possibile passare alle soluzioni cloud forzate dal produttore e in quali le soluzioni on-premise sono più efficaci ed economiche, in particolare per l'utilizzo di software usati?

Attualmente ti trovi di fronte a una o più di queste domande, ma non sei ancora sicuro di quale forma di licenza successiva sia la migliore possibile per la tua azienda e quale ruolo possa o addirittura debba svolgere il software usato?


Gli esperti di licenze PREO saranno lieti di consigliarti personalmente sull'utilizzo di software usati nel tuo ecosistema software esistente, di illustrarti le possibilità attuali con l'imminente scadenza del supporto di Windows Server, Exchange Server e MS Office e di calcolare il tuo potenziale di risparmio finanziario.


Come Swedex ha potuto risparmiare una somma a sei cifre con il software usato anche senza scadenza del supporto

Tuttavia, non è necessario attendere la scadenza del supporto esteso per le rispettive licenze per ottimizzare le risorse IT esistenti con il software usato. Lo dimostra l'esempio dell'azienda di Essen, Swedex, con quasi 300 dipendenti. Dopo tre anni nel cloud, il produttore di forniture per ufficio di medie dimensioni ha deciso di passare a licenze Microsoft Server e Office usate. Nel complesso, Swedex aveva bisogno di un gran numero di licenze, che PREO forniva in modo sicuro e a prezzi significativamente più bassi. Ciò si traduce in un notevole risparmio di quasi 100.000 euro rispetto ai costi di licenza precedenti. Il vantaggio di prezzo rispetto alle licenze nuove è stato di quasi il 50%, mantenendo le stesse funzionalità.

In questo caso studio puoi leggere come le licenze software e server usate del responsabile IT di PREO Markus Schlichting, oltre al potenziale di risparmio finanziario, hanno convinto anche in termini di sicurezza degli audit.

Supporto dopo la scadenza: quali opzioni ci sono?

La sicurezza prima di tutto – questo è particolarmente vero in termini di sicurezza del software. Pertanto, per alcuni prodotti Microsoft meno recenti, come Windows 7 o Windows Server 2008 R2, esiste il cosiddetto programma ESU (Extended Security Update)


Offre ai clienti solo aggiornamenti di sicurezza importanti dopo la scadenza del supporto esteso per un massimo di tre anni. Tuttavia, è necessario tenere presente che gli aggiornamenti di sicurezza avanzati non includono nuove funzionalità, aggiornamenti non correlati alla sicurezza richiesti dall'utente o richieste di modifica della progettazione.


Anche in questo caso, in linea di principio, non importa se le licenze sono state acquistate nuove o usate. In caso di domande, gli esperti di licenze PREO sono a tua disposizione.

Verificare e ottimizzare regolarmente l'inventario del software


Fondamentalmente, ogni processo di sviluppo o cambiamento all'interno dell'azienda è utile anche per verificare l'inventario del software esistente, comprese le rispettive licenze e sfruttare il potenziale finanziario. La nostra esperienza dimostra che, anche per le medie imprese, l'integrazione di software usati può portare rapidamente a risparmiare somme a cinque o sei cifre, come evidenziato dai nostri esempi di riferimento. Si ottiene questo risultato riducendo sensibilmente i costi di licenza o generando entrate vendendo licenze non più necessarie.

Ma anche in condizioni normali ci sono naturalmente buoni motivi per ottimizzare le licenze esistenti. La verifica periodica si è dimostrata efficace nel quarto e quindi ultimo trimestre di un'attività, durante il quale di norma è prevista anche la pianificazione del budget per l'anno successivo. Un momento ideale per ottimizzare il budget IT esistente acquistando o vendendo licenze software usate.



+39 02 897 319 57