Data:

9 Nov 2022

Autore:

PREO AG

Software usato


Quali sono le condizioni e i momenti particolarmente adatti per l'utilizzo di software usati 

Il mondo sta cambiando: una pandemia globale e i suoi effetti, le conseguenze tangibili dei cambiamenti climatici, la crescente lotta per le risorse primarie o l'inarrestabile digitalizzazione dei circuiti economici sono sfide complesse con un elevato potenziale di conflitto. L'impatto sul nostro sistema economico globale è immenso. Molte aziende che operano a livello nazionale e internazionale stanno vivendo una svolta epocale.
 

Ne consegue che il risparmio e le misure di ottimizzazione del budget aziendale hanno o avranno una priorità ancora maggiore. Ma non si può risparmiare su tutto senza sacrificare la qualità. Il settore IT rappresenta un'eccezione a questa regola per quanto riguarda i costi di licenza correnti.
 

Rispetto alle licenze più recenti, le licenze software usate offrono un potenziale di risparmio fino al 70%. E poiché il software non si deteriora rispetto ad altri beni di consumo, non ci sono perdite in termini di qualità dell'applicazione.
 

Effetto aggiuntivo: allo stesso tempo, di norma, si riducono anche i costi per il supporto informatico o i costi di formazione, che richiedono molto personale.
 

Non c'è da stupirsi che sempre più responsabili IT stiano scoprendo i vantaggi della compravendita di licenze software usate e le integrino, almeno in parte, nella gestione delle risorse software corrente. In questo articolo del blog scoprirai in quali circostanze e in quali momenti è particolarmente opportuno puntare sui software usati.

Acquista o vendi licenze software usate – i clienti PREO utilizzano queste situazioni a proprio vantaggio

Per le aziende ci sono diverse situazioni in cui è opportuno analizzare in modo più dettagliato il potenziale derivante dall'acquisto o dalla vendita di licenze software usate e sfruttare in modo mirato i vantaggi in termini di efficienza. In oltre 15 anni di esperienza nella compravendita di software usati, le seguenti situazioni si sono dimostrate particolarmente adatte per i nostri clienti per ridurre in modo permanente i costi di licenza correnti o monetizzare le risorse software inutilizzate:
 

  • Misure di ristrutturazione interne, come il raggruppamento o la divisione di unità o dipartimenti aziendali più grandi

  • Riallineamento strategico dell'azienda, compresa la struttura organizzativa interna 

  • Adeguamento della pianificazione aziendale con ripercussioni sulla richiesta di posti e luoghi di lavoro 

  • Valorizzazione o apertura di una nuova sede 

  • Acquisizioni di società, inclusa l'integrazione nell'azienda o nel gruppo esistente

  • Vendita di un ramo d'azienda
     
  • Fusioni aziendali

  • Insolvenza imminente o inevitabile

Suggerimento PREO: lavorare sul risparmio e generare entrate

Qualsiasi processo di sviluppo o cambiamento all'interno di un'azienda è fondamentalmente utile per verificare l'inventario software esistente, comprese le rispettive licenze, e sfruttare il potenziale finanziario che ne deriva. Riducendo sensibilmente i costi di licenza o generando entrate vendendo licenze non più necessarie. La nostra esperienza dimostra che già per le piccole e medie imprese si possono ottenere rapidamente dei guadagni da cinque o sei cifre, come dimostrano questi esempi di riferimento.

Licenze software usate – Verifica dell'inventario nel quarto trimestre

Ma anche durante il regolare svolgimento dell'attività, ci sono sempre occasioni per ottimizzare le licenze esistenti. Il periodo ideale per una revisione è l'ultimo trimestre dell'anno fiscale, in cui di solito è prevista anche la pianificazione del budget per l'anno fiscale successivo. Un modo ideale per alleggerire il budget acquistando o vendendo licenze software usate. Quando si fa l'inventario delle licenze di un'azienda, è molto utile porsi queste domande:

 

  • Abbiamo tutte le licenze di cui abbiamo bisogno per le diverse aree di lavoro e queste supererebbero un audit del produttore?

  • Abbiamo licenze in stock per le quali il supporto esterno è già scaduto o scadrà nei prossimi 12 mesi? Ne sono un esempio queste licenze: MS Office 2013, Exchange Server 2013 o Windows Server 2012/2012 R2 

  • Quali licenze devono essere rinnovate e possono essere sostituite con l'acquisto di licenze software usate?
     
  • In quali settori esistono concessioni di licenza in eccesso che possono essere vendute?

 

Ti poni regolarmente una di queste domande, ma non sai ancora se l'acquisto o la vendita di licenze software usate per la tua azienda valga davvero la pena e quali requisiti legali devono essere soddisfatti per poterne beneficiare in modo sicuro? Parliamone! Gli esperti in licenze di PREO saranno lieti di consigliarti personalmente sull'utilizzo di software usati per la tua architettura software esistente.


Esempio di insolvenza: le licenze software usate generano alti ricavi 

Nel corso della procedura di insolvenza di BenQ Mobile GmbH & Co. OHG, il curatore fallimentare Dr. Martin Prager ha incaricato la casa d'aste Dechow per la valorizzazione classica della massa fallimentare. Per valorizzare in modo ottimale anche l'inventario software erano necessarie ulteriori conoscenze specialistiche. Per conto della casa d'aste Dechow, PREO ha collaborato con BenQ Mobile e in breve tempo ha sistemato la situazione delle licenze. I contratti utilizzabili sono stati individuati, acquisiti da PREO e trasferiti a diversi nuovi titolari. Il ricavato così ottenuto, nella fascia media a sei cifre, ha aumentato notevolmente il valore della massa fallimentare. In questo caso studio scoprirai come oltre all'utilizzo finanziario delle licenze software usate, PREO si è occupata anche della gestione completa dei trasferimenti in modo sicuro al 100% così da non creare ulteriore carico di lavoro per i committenti.

PLUTA Rechtsanwalts GmbH, in cui opera il curatore fallimentare Dr. Martin Prager, è uno studio legale per la liquidazione di insolvenze internazionali di qualsiasi dimensione. PLUTA offre servizi nei settori del diritto fallimentare, del diritto commerciale e della consulenza fiscale. L'azienda con circa 400 dipendenti è tra i PRIMI 10 curatori fallimentari tedeschi

Situazione peculiare: passaggio a un'architettura software ibrida 

Molte aziende scelgono di passare da una soluzione puramente cloud a un modello ibrido quando convertono la loro architettura software. Si tratta di una sorta di tuta software su misura che combina perfettamente il software cloud e on-premise. Il vantaggio: ogni anno si risparmiano i costi senza dover rinunciare ai vantaggi principali delle soluzioni cloud. Anche per la tua azienda stai facendo tali considerazioni oppure devi ancora prendere una decisione? Allora rispondi alle seguenti domande: 

  • Quanti dipendenti/clienti sono legati saldamente all'ufficio?

  • Dove sono sufficienti le licenze on-premise?

  • Quali funzioni chiave possono essere fornite anche on-premise?

  • Quanto budget si può risparmiare ogni anno con una soluzione ibrida che include licenze software usate?

Qualunque sia la tua decisione finale, anche in questo caso le nostre esperienze lo dimostrano: con un modello ibrido che combina in modo intelligente una soluzione cloud con software on-premise, è possibile ottenere, a seconda del progetto e delle dimensioni dell'azienda, dei risparmi elevati con importi da cinque a sei cifre rispetto alla soluzione esclusivamente cloud, come dimostrano questi esempi.




+39 02 897 319 57



Vai alla selezione del prodotto